mercoledì 27 giugno 2018

Dolcetti freschi e golosi: gemme di bontà al cioccolato e crema fresca

Ieri sera la nostra cara mamma è venuta a trovarci e come dessert abbiamo preparato dei dolcetti buonissimi, freschi e golosi. Abbiamo trovato la preparazione di questi splendidi dolci navigando in internet sul canale So Yummy.
Ci siamo ispirate alla ricetta lì descritta, modificando però un po' il procedimento, i tempi di preparazione e aggiungendo qualche aggiunta negli ingredienti.
Posto quindi di seguito la ricetta. Il risultato è squisito. Sono anche molto carini e si presentano benissimo.
Ingredienti:
10 biscotti digestive con olio di girasole altamente oleico
65 gr di burro biologico fuso
375 gr di philadelphia light
120 gr di zucchero al velo vanigliato
essenza di vaniglia
cioccolato fondente Novi
burro fuso biologico quanto basta
panna da montare Hoplà quanto basta
Procedimento:
Innazitutto consigliamo di cominciare a preparare i dolcetti (base e farcitura alla crema) il giorno prima rispetto a quando si procederà a ricoprirli col cioccolato fuso. Infatti 1 ora e mezza, come era indicato nella ricetta su So Yummy, non basta a farli indurire abbastanza. Tritare col robot i biscotti e poi aggiungerli al burro fuso. Mescolare bene. Foderare la base di una teglia rettangolare con carta forno. Noi consigliamo anche di ritagliare una striscia e foderare anche il bordo precedentemente imburrato (il burro serve a tenere ferma la carta forno sul bordo), altrimenti è difficoltoso togliere il dolce dalla teglia. Mettere il composto di biscotti e burro ottenuto nella teglia, distribuire bene, spingendo con la parte esterna di un cucchiaio sulla superficie. Mettere in freezer per un quarto d'ora. Preparare la crema mescolando il philadelphia con lo zucchero al velo e l'essenza di vaniglia. Passati i 15 minuti stendere il formaggio sullo strato di biscotti e burro che ormai si sarà indurito. Mettere in freezer per tutta la notte. Il pomeriggio del giorno dopo riprendere la teglia e con un coltello passare sul bordo dietro la carta forno per staccarla. Rovesciare il dolce sul tavolo mettendo sotto il palmo della mano, togliere la carta forno dal fondo velocemente e rovesciare di nuovo il dolce facendo in modo che la parte di crema ormai indurita stia sopra. Togliere la carta forno dal bordo. Velocemente dividere con un coltello lungo in tante parti il dolce ottenuto formando tante "righe". Ritagliare le stesse nell'altro senso velocemente in modo da ottenere tanti quadratini della grandezza di 2 cm per 2 circa. Rimettere i dolcetti nel freezer. Preparare la cioccolata per ricoprire i dolcetti. Sciogliere sul fornello con sotto una retina per evitare che si bruci il cioccolato ridotto a pezzetti (noi ne abbimo usato circa 400 gr) aggiungendo un po' di burro (serve a allungare il cioccolato e renderlo più fluido). Riscaldare anche pochissima panna da montare e versare nel cioccolato anche quella. Versarla poco alla volta regolandosi affinché il cioccolato diventi abbastanza fluido anche se non troppo. Versarlo in un recipiente alto e stretto (non più di 10 cm). Gettare uno alla volta i dolcetti nel cioccolato fuso, rigirarli velocemente con una forchetta e far cadere il cioccolato in eccesso togliendo il dolcetto dal cioccolato con la forchetta (non infilzandolo, ma tenendolo alla base). Mettere su dei vassoietti coperti con carta forno. Riporre mano a mano i vassoietti in freezer. Terminata la copertura, mettere i vassoietti in frigorifero. Prima di servirli ritagliare la cioccolata in eccesso con un coltello dalla base e disporli su un vassoio. L'effetto è molto carino e il sapore è sublime, fresco, goloso, croccante (grazie alla base di biscotti e burro) e cremoso (la crema in frigorifero da gelata torna cremosa !).

Bon appétit !




lunedì 18 giugno 2018

Cheesecake della foresta nera

Ciao a tutti! Eccoci di nuovo con voi per una nuova fantastica ricetta: un cheesecake ispirato alla famosa torta della foresta nera. L'idea ci è venuta da una ricetta che abbiamo trovato in Giallozafferano, ma noi l'abbiamo fortemente rielaborata nella scelta degli ingredienti e delle dosi, semplificando anche la fase di preparazione. Il risultato è stato sublime! Un cheesecake che è un'esplosione di gusto e una visione paradisiaca anche per gli occhi! Ci teniamo a farvi notare che le ciliegione che abbiamo usato per la guarnizione sono le nostre, del nostro mitico e fedele alberello!!
Ecco gli ingredienti per una torta da 12 porzioni:
Per la base
300 gr di biscotti Batticuore del mulino bianco
133 gr di burro biologico
Per la crema al cioccolato:
400 gr crema spalmabile Novi
300 gr Philadelphia classico
150 gr mascarpone
Per la crema bianca
150 gr Philadelphia classico
100 gr mascarpone
150 gr yogurt greco
zucchero al velo q.v.
mezza bustina di vanillina
Sempre per farcire la torta, oltre alle creme, dovete usare 150 gr di marmellata alla ciliegia fatta solo con zuccheri della frutta.
Per decorare:
Panna montata vegetale (circa 100 ml)
Ciliegie fresche
Cioccolata fondente Novi

Procedimento: tritare i biscotti riducendoli in polvere e incorporate il burro fuso. Amalgamate bene, poi, in una tortiera apribile da 24 cm rivestita da carta forno (rivestite prima il fondo, ritagliando un crechio, e poi i lati, facendo aderire la striscia di carta forno che avrete ritagliato con un po' di burro), pressate ben bene l'impasto, utilizzando il resto di un cucchiaio, in modo da ottenere una base per la torta, liscia e compatta. Mettete in frizer per mezz'ora. 
Intanto preparate le creme. Sia per la crema bianca che per la crema nera, unite gli ingredienti mescolando con cura, in modo che si amalgamino bene.
Passata la mezz'ora, riprendete la base della torta e spalmate su di essa metà della crema al cioccolato, livellando bene, sempre usando il cucchiaio. Rimettete la torta questa volta in frigo e aspettate mezz'ora. Poi tiratela fuori e cospargete la marmellata sopra la crema al cioccolato. Ancora mezz'ora in frigo. Poi stendete lo strato di crema bianca. Altra pausa di mezz'ora in frigo e ancora stendete l'ultimo strato di crema al cioccolato. Ora riponete la torta in frigo per almeno 3 o 4 ore (noi abbiamo aspettato una notte), poi spezzettate qualche scacco di cioccolato fondete e spargete sulla superficie della torta. Quindi montate la panna e farcite la torta con ciuffi di panna tutt'intorno e mettete anche un ciuffo al centro della torta. Completate mettendo una ciliegia su ogni ciuffo di panna. Riponete la torta in frigo fino al momento di mangiarla. Vi garantiamo che ruggirete di piacere! E' buonissima!
Ecco le foto del grande cheesecake della foresta nera!





 

venerdì 25 maggio 2018

Crostata con confettura ai frutti di bosco

L'altro giorno, prendendo spunto dai consigli della mitica chef Sonia del blog La speziata, abbiamo deciso di cucinare una crostata con confettura. Finalmente siamo riuscite a realizzare una pasta frolla squisita, ben cotta e profumata.
Ecco quindi gli ingredienti per realizzare una crostata da circa 22 cm di diametro:
300 gr di farina 00 bio
120 gr di zucchero semolato
150 gr di burro bio
1/2 vanillina
1 pizzico di sale
54 gr di tuorli d'uovo
1 barattolo di confettura ai frutti di bosco Rigoni bio
Procedimento:
Unire burro freddo di frigorifero e zucchero con il robot da cucina (noi abbiamo lasciato montato il cutter per amalgare). Evitare però di montare il burro. Unire i tuorli d'uovo, tenendo da parte le chiare (di solito sono 3, utilizzando uova medie, ma vanno pesati e per arrivare alla quantità richiesta,se si hanno dubbi, basta sbattere con una forchetta l'ultimo tuorlo e aggiungere la quantità giusta fino ad arrivare a quella richiesta), uno alla volta (le uova devono essere a temperatura ambiente), facendo assorbire ogni tuorlo. Unire quindi la farina, il sale e la vanillina e mescolare col robot. Quando gli ingredienti si sono amalgamati (evitare di mescolare troppo) tirare fuori la pasta con le mani e impastarla con pochissima farina. Evitare di maneggiarla troppo a lungo. Appiattire la palla col mattarello a uno spessore di 6 cm circa e far riposare in frigorifero per un'ora avvolta nella pellicola trasparente alimentare. Imburrare e infarinare una teglia di diametro di circa 22 cm apribile. Riscaldare il forno a 180°. Tirare fuori dal frigo la pasta e togliere una parte che servirà per le decorazioni superiori. Stendere la pasta col mattarello sopra un foglio di carta forno fino a raggiungere un diametro di almeno 23 cm (serve un margine per il bordo della crostata). Aiutandosi col foglio tasferire nella tortiera. Se si rompe da qualche parte rimettere a posto con le dita. Se c'è della pasta in eccesso sul bordo, taglairla e riutillizarla, se necessario, dove il bordo è troppo basso. Piccare il fondo della crostata con una forchetta. Versare la confettura nella crostata. Con la pasta tolta realizzare le decorazioni. Noi abbiamo realizzato dei fiorellini facendo una sfoglia con il mattarello e ritagliandolo con dei tagliapasta di dimesioni differenti. Con la forchetta spingere su tutto il bordo per rigarlo creando una decorazione. Sbattere le chiare e spennellare il bordo e le decorazioni superficiali della crostata. Cuocere nel forno preriscladato per 35 minuti (30 minuti nella parte media del forno e 5 minuti nella parte bassa se avete un forno - come nel nostro caso ! - che non cuoce tantissimo sotto).
Far raffreddare. Se volete potete spolverizzare con zucchero al velo la superficie della crostata prima di servirla. Il profumo e il sapore di questa crostata sono sublimi. Raccomandiamo di utillizare burro biologico che contribuisce molto a renderla eccezionale.
Ecco la crostata con confettura di frutti di bosco:

 

 

 


martedì 15 maggio 2018

La torta maialino (zuccoto ripieno)

Eccoci di nuovo con voi! Dopo la torta pulcino vi diamo la ricetta della torta maialino, per rimanere in tema di fattoria! In questo caso la base non è una torta a strati, ma uno zuccotto, poi farcito e decorato.
La prima cosa da fare è realizzare un pan di spagna (oppure potete acquistarlo) seguendo la ricetta che trovate qui.
Una volta che il pan di spagna si sarà raffreddato fatelo a fette dello spessore di circa 1 cm, 1,5 cm. Con queste fette rivestite una zuppiera a forma di semi-sfera, che avrete previamente rivestito con la carta trasparente. Dovete coprire tutta la superficie interna della zuppiera, fino al bordo, ritagliando secondo necessità le fette di pan di spagna. A questo punto bagnate il pan di spagna con uno sciroppo realizzato con queste dosi:
100 ml di acqua
100 ml di rhum creola
70 gr di zucchero
Sciogliete lo zucchero in un pentolino con l'acqua, e aggiungete il rhum dopo che lo sciroppo si sarà raffredato. Non esagerate nel bagnare. Fatto ciò,  riempite lo zuccotto con la crema, realizzata con la stessa ricetta che trovate qui (crema al cioccolato), lasciando un centimetro di spazio dal bordo per realizzare la copertura.
A questo punto ricoprite  la crema con fette di pandispagna sempre da 1 centimetro, curando di non lasciare spazi liberi. Coprite la base dello zuccotto con la carta trasparente, facendola aderire bene al pan di spagna. Poi mettetici sopra un piatto piano, in modo che pesi sulla base dello zuccotto. Mettetelo in frigo per almeno una notte. Quindi dopo una notte tiratelo fuori, togliete il piatto, la carta trasparente della base e capovolgete lo zuccotto sopra un piatto. Sarà un'operazione facile, visto che la carta trasparente eviterà che lo zuccotto si attacchi alla zuppiera. Il vostro zuccotto è pronto, non resta che ricoprirlo e guarnilo. Per la copertura utilizzate la crema di copertura della torta unicorno, dimezzando le dosi e utilizzando del colorante rosso per ottenere il rosa. Ricoprite quindi lo zuccotto con la crema rosa. Poi dal pan di spagna ritagliate le orecchie del maialino e posizionatelo sulla testa fissandole con uno stuzzicadenti. Fate lo stesso per il naso. Ricoprite naso e orecchie con la crema rosa. Per fare gli occhietti e i buchetti del naso usate un po' di cioccolata fondente. Fondetela in un pentolino e realizzate sulla carta forno due cerchi più grandi per gli occhi e due pallini piccoli per il naso. Una volta che saranno asciutti e solidificati posizionateli sulla testa e sul nasetto. Rimettete quindi la torta in frigo fino al momento di servire. Sarà bellissima! E buonissima !!
Ecco la foto.

giovedì 10 maggio 2018

La torta Pulcino

Salve amici, oggi vogliamo darvi la ricetta della torta pulcino, realizzata da Jolie per il compleanno di Petite. E' molto graziosa e anche buonissima, trattandosi di un pan di spagna farcito con crema al cioccolato, ricoperto con una deliziosa crema di yogurt, panna e mascarpone.
Per il pan di spagna vi rimandiamo alla ricetta che vi abbiamo dato in un precedente post.
Per la crema al cioccolato potete usare la ricetta della crema al cioccolato della torta gioiello, che trovate qui.
La crema per la copertura invece la potete trovare qui, alla stessa dovete solo aggiungere del colorante giallo. Ecco il procedimento per preparare la torta pulcino.
Preparate il pan di spagna e cuocetelo in una tortiera a forma di tronco di cono, stretta e alta.
Una volta che si sarà raffreddato, tagliatelo in tre dischi e bagnate ciascun disco con uno sciroppo realizzato scaldando 150 ml di acqua in cui avrete fatto sciogliere 100 gr di zucchero e aggiunto 100 ml di rum Creola.
Farcite il primo disco di pan di spagna con la crema al cioccolato. Potete un altro disco sopra la crema e farcite. Terminate ponendo sopra la crema al cioccolato l'ultimo disco. A questo punto ricoprite la torta con la crema alla panna a cui avrete unito il colorante in gel o in polvere giallo. Con una sacca a poche realizzare la coda e le ali. Per realizzare il becco e le zampe, usate la pasta di zucchero, da colorare con il colorante arancione. Anche per fare gli occhietti usate la pasta di zucchero con cui realizzerete due dischi bianchi, su cui col colorante nero realizzerete la pupilla.
Ponete la torta in frigo per farla rassodare e dopo qualche ora sarà pronta per fare un figurone sulla tavola!
Ecco la foto:





 

martedì 1 maggio 2018

Le pitas di nonna Peppa (o simil kebab alla bolognolese)

Per cena ieri sera abbiamo contattato il topo Lilly (leggi qui le sue storie) che ci ha fornito la ricetta delle pitas che gli preparava sua nonna Peppa quando lui rientrava dal nord Africa per non fargli sentire troppo la nostalgia. Nonna Peppa nella sua immensa saggezza rielaborava il tipico panino arabo secondo la tradizione di Bolognola creando questi splendidi panini di cui vi diamo la ricetta. Buon appetito !
Ingredienti per 3 pitas:
3 pitas  confezionate di quelle che si trovano nei supermercati
150 carne macinata di vitello biologica
una costa di sedano
1 carota grande
2 pomodori camone
semi di coriandolo
sale
olio di oliva
peperoncino a pezzetti e in polvere
erba cipollina
pepe
sale rosa
125 ml di yogurt magro
salsa tartara
Procedimento:
Soffriggere la carne spezzettata con una forchetta nell'olio profumato con un pezzo di peperoncino e insaporire con peperoncino in polvere, sale, semi di coriandolo e erba cipollina. Tagliare a pezzettini le verdure dopo averle lavate e pulite. Bagnare velocemente le pitas e farle riprendere in forno o su una piastra antiaderente per 4 minuti (se si usa la piastra 2 minuti per lato). Preparare la salsa allo yogurt unendo allo yogurt sale rosa, pepe e erba cipollina. Incidere con un coltello la pita sulla parte alta lungo la circonferenza in modo che sembri una conchiglia semi aperta. Con un cucchiaino mettere la salsa tartara sulla superficie interna del panino. Riempire con un cucchiaino la pita con verdure, carne e di nuovo verdure ricoprendo il tutto con 2-3 cucchiaini di salsa allo yogurt (sia la carne che le verdure vanno divise in 3 parti in modo da utilizzarle per i 3 panini).
Gustare calde accompagnate con una birretta al limone ! Viva nonna Peppa !!!
La pita appena preparata:



giovedì 26 aprile 2018

Torta zabaione e cioccolato

Ieri era il compleanno del nostro caro papino e così abbiamo deciso di preparare per la sua festa una torta con crema di zabaione e farcitura di gocce di cioccolato fondente e biscottini al cioccolato nero. Il sapore è davvero sublime. Per il pan di spagna abbiamo utilizzato la ricetta pubblicata qui. La crema di zabaione si ottiene mescolando lo zabaione classico con panna montata. Infine lo sciroppo per bagnare la torta è realizzato con il vino marsala.
Ingredienti:
1 pan di spagna di circa 24 cm
Per la crema di zabaione:
8 tuorli d'uovo bio
160 ml di vino marsala semisecco
80 gr di zucchero
350 ml circa di panna da montare zuccherata
Per la farcitura:
3 scatole da 150 gr di sigarini al cioccolato fondente
gocce di cioccolato fondente
Per lo sciroppo:
100 gr di zucchero
100 gr di acqua
200 ml di marsala
Procedimento:
Sbattere i tuorli con lo zucchero. Aggiungere il marsala e mescolare in un recipiente messo sopra una pentola con dentro acqua che bolle. L'acqua non deve arrivare al recipiente. Mescolare finché la crema non si addensa cuocendola a bagnomaria. Ricoprire la superficie della crema con pellicola alimentare per evitare che si formi la pellicina. Lasciar raffreddare. Preparare lo sciroppo mescolando acqua e zucchero e lasciar sciogliere lo zucchero mettendo il composto sul fornello. Togliere dal fornello eaggiungere il marsala. Dividere con un coltello lungo il pan di spagna. Adagiare i tre dischi ottenuti su tre vassoi. Bagnare i tre strati con lo sciroppo di marsala. Montare la panna e aggiungerla alla crema di zabaione mescolando con una spatola dal basso verso l'alto. Farcire gli strati con la crema e ricomporre il pan di spagna. Ricoprire il bordo del dolce con la panna montata che servirà per far attaccare i biscottini. Ricoprire con la crema di zabaione la superficie della torta. Tagliare i biscottini da mettere sul bordo della misura giusta rispetto all'altezza del dolce. Ricoprire tutto il bordo della torta coi biscottini. Terminare la farcitura della torta mettendo sulla superficie le gocce di cioccolato. Far riposare in frigo almeno una notte (più passa il tempo e più la torta diventa buona perché i sapori si amalgamano in un tripudio di bontà !)
Ecco la foto della torta. Peccato non poter postare il sapore !