lunedì 18 settembre 2017

La torta zuppetta di mademoiselle Lilù

Salve cari amici, oggi vogliamo darvi la ricetta di questa torta squisita, che fonde il sapore della pasta frolla con quello della “zuppetta napoletana”, ossia pandispagna bagnato col alchermes e farcito di crema pasticcera! Una prelibatezza.

Ecco per voi gli ingredienti:
Per la frolla
300 gr farina 00 bio
120 gr burro
75 gr zucchero
1 uovo e un tuorlo bio
un cucchiaino e mezzo di lievito per dolci
1 vanillina
Per il ripieno
Pandispagna (si può acquistare quello da forno già pronto di almeno 20 cm di diametro)
Alchermes q.b
Per la crema
2 uova e 2 tuorli bio 
100 gr di zucchero
50 gr fecola di patate
1 vanillina
500 ml latte

Zucchero al velo quanto basta per la copertura
Procedimento
In una ciotola lavorate il burro a pezzetti con la farina, amalgamando con le mani. Fate una piccola fontana e mettete all’interno lo zucchero, l’uovo, il tuorlo, il lievito e la vanillina. Impastate prima con una forchetta, poi con le mani e fate una palla omogenea. Mettete nella pellicola alimentare e riponete in frigo. Intanto preparate la crema. Battete le uova e i tuorli con lo zucchero, aggiungete la vanillina e pian piano la fecola. Ora aggiungete il latte (che avrete riscaldato senza farlo bollire) a filo, evitando che si formino grumi. Poi mettete sul fuoco e fate addensare. La crema non deve risultare troppo dura. Mettetela a raffreddare. Una volta fredda, riprendete la pasta frolla dal frigo. Dividetela in due parti, una delle quali più piccola, sufficiente per fare la copertura della torta (la teglia da utilizzare deve essere da 21-22 cm di diametro al massimo, con i bordi apribili). Stendete la parte più grande su un foglio di carta forno, fatela del diametro di 31 cm (ossia il diametro più 5 cm per il bordo della torta). Capovolgetela e adagiatela nella teglia precedentemente imburrata e infarinata. Togliete la carta forno e sistemate i bordi in modo che aderiscano alla teglia stessa. Adesso mettete all'interno un disco di pan di spagna alto circa mezzo centimetro del diametro di 20 cm. Bagnatelo con l'alchermes e versatevi sopra la crema ormai fredda (la quantita' della crema e' abbondante, percio' considerate che ne avanzera' circa una coppetta. Infatti dovete lasciare lo spazio per completare con il pandispagna e la pasta frolla). Ricoprite la crema con un altro disco di pandispagna dello stesso diametro e dello stesso spessore e bagnatelo con l'alchermes. Stendete quindi la restante pasta frolla in un disco del diametro sufficiente a coprire la torta. Usate per stendere la pasta sempre la carta forno. Ora adagiate la pasta di copertura sulla torta, capovolgendola e togliendo la carta forno. Richiudete il bordo della torta sulla superficie, in modo che la torta sia ben chiusa e non si veda più il pandispagna bagnato. Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per 35-40 minuti, e comunque finché la frolla non sarà dorata. Sfornate, lasciate raffreddare un po' la torta e quindi toglietela dallo stampo e mettetela a raffreddare su un vassoio. Lasciatela freddare completamente e prima di gustarla spolverizzate la superficie con abbondante zucchero al velo. Si conserva in frigo e anche fredda è buonissima. Per gustarla al top dopo averla messa in frigo, toglietela un'oretta prima per far riprendere la pasta frolla.  Buon appetito!
Ecco le foto della mitica torta:





Ed eccone una fetta:

E questa è mademoiselle Lilù, ispiratrice, vista la sua dolcezza, della mitica torta:

Nessun commento: